Modalità operative.

L'intervento riabilitativo si attua attraverso un progetto riabilitativo dove vengono individuate le linee guida che dovranno essere seguite nel processo di riabilitazione di ogni singolo utente e che vede la partecipazione di competenze professionali e specialistiche, quali Medico, Neuropsichiatra, Psicologo, Pedagogista, Educatori Professionali, Operatori Socio Sanitari ed Infermieri, con una impostazione multidisciplinare.

L'accoglienza dell'utente nella struttura comporta, da parte del personale riabilitativo della struttura (equipe medico-psico-pedagogica), una visita preliminare dalla quale emergono:

  • le condizioni di salute con attenzione alle risorse e potenzialità della persona al momento dell'inserimento (definite attraverso strumenti di valutazione oggettivi),
  • i motivi per cui l'utente necessita di un percorso riabilitativo, individuati attraverso una diagnosi funzionale,
  • i programmi di intervento dei singoli operatori coinvolti, con l'indicazione degli obiettivi valutabili e delle procedure tecniche,
  • le misure per valutare gli interventi e gli esiti attesi.

Tale documento costituisce l'elemento di valutazione principale e trova riscontro in tutta la documentazione clinico riabilitativa dettagliata nella cartella clinica.

L'equipe riabilitativa, elabora il Progetto Riabilitativo Individuale, ossia un insieme di proposizioni che:

  • tiene conto dei bisogni e delle preferenze dell'utente, della sua disabilità e delle abilità residue e recuperabili,
  • definisce gli esiti desiderati dall'utente, dai familiari e dall'equipe curante,
  • definisce il ruolo dell'equipe per il raggiungimento degli esiti desiderati,
  • definisce i tempi, le azioni e le condizioni per il raggiungimento degli esiti,
  • viene comunicato all'utente, ai suoi familiari ed agli operatori coinvolti,
  • costituisce il riferimento obbligatorio per ogni intervento dell'equipe,
  • deve essere modificato e ricomunicato ai soggetti di cui sopra, se:
    1. si verifichi un cambiamento sostanziale degli elementi in base ai quali è stato elaborato;
    2. vengono raggiunti determinati risultati;
    3. si verifichino variazioni non previste rispetto ai tempi, alle azioni o alle condizioni precedentemente definite.

Queste proposizioni trovano applicazione nel Programma Riabilitativo, ossia in quel documento, redatto da tutti gli operatori dell'equipe riabilitativa coinvolti nel progetto riabilitativo, il quale:

  • definisce i motivi per cui l'utente segue quel percorso riabilitativo,
  • definisce le aree specifiche d'intervento (motoria, funzionale, cognitivo, autonomie etc.),
  • definisce gli obiettivi immediati (pochi giorni) e/o a breve termine (settimane),
  • definisce i tempi degli interventi, nonché modalità e tempi delle singole prestazioni previste negli interventi,
  • definisce le misure per valutare gli interventi, l'esito atteso e i tempi di verifica,
  • individua i singoli operatori coinvolti e ne definisce il relativo impegno, nel rispetto delle responsabilità professionali,
  • viene verificato ed aggiornato periodicamente,
  • costituisce un elemento di verifica del Progetto Riabilitativo.
OPERA GESU' NAZARENO srl | 1, Via Valle Gardona - 07100 Sassari (SS) - Italia | P.I. 01578070904 | Tel. +39 079 270511 | Fax. +39 079 281051 | info@gena.it | Informazioni legali | Privacy | Cookie Policy | Sitemap
Powered by  Pagine Gialle  -  SmartSite