Il Centro di Riabilitazione per disabili psichici a ciclo continuativo e diurno.

La D.G.R. n. 8/16 del 28.02.2006, e successive modifiche ed integrazioni, prevede che nell'ambito della riorganizzazione della rete e dei servizi di riabilitazione sanitari e sociosanitari della Regione Sardegna siano attivati Centri riabilitativi per persone con disabilità psichica a ciclo diurno e/o continuativo destinati a persone in età post scolare o in fase tardo adolescenziale che si trovano in condizione di disabilità con deficit psichici, da medio-lievi a medio-gravi, in assenza di disturbi comportamentali e che richiedono interventi di tipo educativo, assistenziale e riabilitativo ed elevato livello di integrazione sociosanitaria, finalizzati al recupero della disabilità.

 

L'Opera Gesù Nazareno si connota per una mission specifica in tal senso, laddove si caratterizza per la conduzione di attività fortemente orientate allo sviluppo e al completamento dei percorsi di vita indipendente, allo sviluppo di capacità lavorative non protette o con diversi livelli di protezione, allo sviluppo di attività formativo professionali, attraverso una organizzazione finalizzata allo sviluppo delle capacità di gestione personale e della vita di relazione, orientata al reinserimento nel tessuto sociale e nel mondo del lavoro. Il percorso si svolge prevalentemente in attività di tirocinio e di formazione in contesti protetti o in situazioni di lavoro ordinario, in collaborazione con strutture pubbliche, private e del privato sociale, anche mediante progetti di inserimento lavorativo, programmati e condotti nel rispetto della normativa nazionale e regionale.

 

L'inserimento lavorativo è inteso come processo abilitativo completo in senso psicologico e sociale di assegnazione di "ruoli". Il lavoro rappresenta uno strumento essenziale dell'autosufficienza, ma anche un elemento cruciale nella realizzazione di sé e del percorso di autostima e identità. La possibilità del percorso lavorativo diventa, dunque, uno degli elementi fondamentali che, in gran parte in modo indipendente dai livelli di recupero cognitivo raggiunto con i percorsi precedenti, definisce la qualità della vita della persona con disabilità intellettiva.

Questo tipo di percorso riabilitativo deve essere progettato e condiviso con la persona disabile e/o con i suoi familiari, da parte di operatori adeguatamente e specificamente formati e deve essere adottata una prassi operativa idonea alla valutazione dell'utente e dei contesti lavorativi.
Per questi percorsi riabilitativi l'Opera Gesù Nazareno utilizza i laboratori già attivi o da attivare per la fase osservativa, e definisce per le persone disabili i progetti riabilitativi individuali coerenti con gli obiettivi di programma, e contenenti, in particolare, la valutazione oggettiva dei livelli di potenzialità posseduti nei diversi ambiti, i percorsi individuali e di gruppo studiati per un rapido incremento delle autonomie personali e sociali, la caratterizzazione professionale dei propri operatori orientata alla mediazione e all'inserimento lavorativo.

 

Inoltre l'Opera Gesù Nazareno si attiene alle migliori pratiche nazionali e internazionali per l'inserimento lavorativo in contesti ordinari, o in contesti parzialmente protetti, orientando la propria attività verso l'esterno e limitando l'attività interna ai laboratori osservativi. Si fa ricorso a strumenti quali il tirocinio e la borsa lavoro, e si cerca di formare operatori capaci di essere mediatori dell'inserimento, competenti nei percorsi di abilitazione, nel valutare gli ambiti di lavoro in tutti i loro aspetti, nella presentazione e accompagnamento del soggetto nel contesto lavorativo.
Per la realizzazione di tutto questo l'Opera Gesù Nazareno si avvale della collaborazione della Ge.Na. Opera Gesù Nazareno.

La Ge.Na. Opera Gesù Nazareno, costituitasi in Sassari in data 25.06.98, è inquadrabile fra le Coop. Sociale c.d. di tipo "B", ai sensi della legge 381/91 e della L.R. n. 16/97.


Lo scopo specifico della società è quello di attuare il graduale inserimento lavorativo dei ragazzi sofferenti di patologie psichiche, in particolare di quelli ospitati presso l'Opera Gesù Nazareno, ente associato alla Coop, che svolge nei confronti di questi soggetti un'importantissima azione di recupero e riabilitazione, immancabile presupposto per il successivo inserimento nel mondo produttivo e nella vita attiva in generale. È del tutto evidente che la possibilità d'accesso a quest'ultima fase, richiede il possesso di un minimo di abilità e competenze, tali da rendere legittimo e significativo un intervento mirato ad un futuro, definitivo, distacco del ragazzo disabile da qualsiasi struttura protetta.

I settori storici di intervento della Cooperativa sono la Pulizia e sanificazione locali e la Manutenzione di spazi verdi (ha la gestione di 2 importanti parchi pubblici della città di Sassari).


Negli ultimi anni ha inoltre avviato la produzione e vendita del prato "pronto effetto" e recentemente, con l'acquisizione di un'azienda agricola nel territorio di Olmedo, si stanno avviando percorsi di Ortoterapia a cui faranno seguito (dopo aver messo in sicurezza le serre esistenti) la floricoltura, il florvivaismo etc.

Share by: